I tumori benigni della pelle

– Il neo (nevo) è un cambiamento benigno della pelle e delle membrane mucosali, di colore da marrone a tonalità più scure, di forma e dimensioni molto variabili. Un adulto ha in media circa 15-20 nei – alcuni presenti sin dalla nascita, mentre altri destinati ad apparire nel corso della vita . E’ bene tenere sotto osservazione periodica eventuali variazioni di crescita, colore, forma e collaterali quali il prurito, la desquamazione ed il sanguinamento . Contattate il vostro chirurgo plastico almeno una volta l’anno, e nel caso di soggetti con più di 20 nei, ogni 6 mesi. I nei possono essere rimossi per mezzo di escissione chirurgica o RF, e sottoposti ad analisi istopatologica per verificare la diagnosi finale .

– Il Nevo Verrucoso ha l’aspetto di un cavolfiore .

– I Papillomi sono lesioni cutanee benigne a livello mucosale di origine virale. Si ritrovano nel collo, nelle braccia, sotto il seno, sul ventre e all’inguine . Spesso hanno un gambo resiliente solitamente colore scuro. Si rimuovono per radioescissione .

–  Il Lipoma è un tumore benigno del tessuto adiposo , che normalmente si presenta nel tessuto sottocutaneo del collo, della schiena, delle spalle o della parete addominale . E ‘piccolo , ma a volte raggiunge proporzioni gigantesche . Il lipoma è un nodulo morbido ed elastico, spesso non ancorato al tessuto circostante, e se ricoperto dalla pelle può apparire invisibile. Deve essere eliminato con cautela in tutta la sua interezza.

– La cheratosi è una lesioni cutanea grezza di colore bruno giallastro, piatta, di dimensioni variabili, di solito localizzata sulle parti esposte del corpo quali, viso, collo, décolleté, braccia, schiena . Non si verifica sui palmi delle mani e sulle piante dei piedi . Con il tempo può assumere colore più scuro, anche nero. E’ eliminata per mezzo di onde radio.

– Il Dermatofibroma – può essere individuale o raccolto in grappoli, ed è un nodulo indolore.  Si presenta negli adulti, alle estremità, e talvolta in altre parti del corpo . È di colore rossastro o bruno-giallastro, le dimensioni sono generalmente da pochi millimetri ad alcuni centimetri. E’ rimosso chirurgicamente per escissione. Si raccomanda un’analisi del pH.

– L’ateroma è un cambiamento della pelle dovuto al blocco dei canali delle ghiandole sebacee che provoca un ispessimento locale della superficie cutanea. Si presenta su viso, testa, lobi delle orecchie, collo e schiena. Deve essere rimosso chirurgicamente esclusivamente nella sua interezza , altrimenti può evolvere in un’infezione molto dolorosa con focolai infiammatori.

– Le verruche sono di origine virale e vengono rimossi facilmente, ma il processo deve essere ripetuto frequentemente.

– Il carcinoma a cellule basali si verifica più frequentemente nei gruppi di età più anziani, nelle parti del corpo esposte al sole come il viso o le mani. Può presentare variazioni nella forma e nelle modalità di crescita: piatto o in rilievo, eritematoso, con superficie liscia o corrugata, in alcuni casi presentandosi come noduli di colore giallastro, mentre in altri di pigmentazioni più scure. Molto raramente metastatizza, ma localmente può essere molto invasivo, diffondendosi in profondità e ampiezza .

– Carcinoma a cellule squamose – il secondo tumore maligno più frequente della pelle . Può verificarsi ovunque sul corpo, ma molto raramente si verifica nella pelle intatta . Ci sono due forme di carcinoma a cellule squamose : il primo si presenta come una piccola ferita ricoperta di crosta, rotondo o di forma irregolare, mentre l’altra forma di questo tumore di solito assomiglia ad una piccola sporgenza che penetra approfondendosi nel tessuto sottocutaneo. Questo tumore ha tutte le caratteristiche del cancro maligno: la crescita è localmente infiltrante, con frequenti recrudescenze e metastasi.

– Melanoma – il più aggressivo di tutti i tumori maligni della pelle . Come fattori di rischio sono elencati la giovane età, l’ereditarietà, l’esposizione a radiazioni UV , ormoni e fattori chimici . Nella maggior parte dei casi, il melanoma si verifica su nevi preesistenti, e raramente sulla pelle intatta . Il cambiamento del neo è sospetto se la lesione è asimmetrica, scolorita, con bordi irregolari, sono presenti sanguinamento o prurito, o diametro maggiore di 6 mm.

– La resezione chirurgica della sezione in ampiezza si applica in tutti i casi, al fine di eliminare ogni possibilità di recidiva locale della malattia . Nel caso in cui uno dei tumori maligni della pelle si manifesti sul viso , la ricostruzione di difetti è eseguita con trapianto post-operatorio, o utilizzando un lembo di pelle locale .

– Il modo più sicuro per combattere questi tumori della pelle è la loro prevenzione – se nei nei si notano variazioni nella crescita, dimensione, colore o sanguinamento, bisogna contattare il proprio chirurgo plastico per rimuoverlo chirurgicamente ed effettuare analisi istologica.

You may also like...

Shares